Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy    

I vincitori dei Bologna Licensing Award

Peppa Pig, Barbie, i Puffi e il fenomeno Rollinz sono alcuni dei protagonisti del Bologna Licensing Award 2017, il premio ai migliori programmi per lo sviluppo di prodotti su licenza realizzati nel biennio 2015-16 in Italia. Questi riconoscimenti sono stati assegnati per la prima volta in occasione dell'ultimo Bologna Licensing Trade Fair (BLTF), la fiera nel settore della compravendita di licenze e dello sviluppo di prodotti basati su marchi e property affermati, giunta alla decima edizione e organizzata da BolognaFiere, che si è svolta dal 3 al 5 aprile prossimi nel Quartiere fieristico di Bologna, contemporaneamente alla grande Fiera del Libro per Ragazzi. I vincitori del Bologna Licensing Award 2017 sono stati selezionati da una giuria di cinque esperti: Francesca Ash, fondatrice e co-editore delle riviste del gruppo Total Licensing Ltd; Ivan Colecchia, direttore generale per l’Europa dell’agenzia di consulenza Kidz Global; Daniela Di Maio, consulente nel settore del Kids Entertainment; Armando Garosci, giornalista del mensile Largo Consumo; Roberta Nebbia, rappresentante dell’Ufficio LIMA in Italia e direttore della società di consulenza Licensing Italia. L’obiettivo dei premi è dare maggiore istituzionalità e visibilità all’industria del licensing in Italia, valorizzando l’intera filiera del settore. Tutti i prodotti premiati sono stati esposti al BLTF nel padiglione 31.

 

Quattro sono le categorie premiate con il Bologna Licensing Award 2017: Preschool, Kids, Teens e Adults. A queste, la giuria ha aggiunto un Premio speciale e due Menzioni speciali. Per la categoria Preschool, il riconoscimento è andato al brand Peppa Pig, gestito in Italia da ETS Studios, con riferimento ad un progetto promozionale sviluppato con Costa Crociere, in particolare – si legge nella motivazione – per “l’estensione del progetto, il coinvolgimento di bambini e famiglie e il tipo di licensing esperienziale, con la teatralizzazione del marchio, che ha vissuto al di fuori del piccolo schermo”. Per la categoria Kids, il riconoscimento è stato assegnato invece a Grani & Partners per la creazione e il brevetto dei pupazzetti che hanno spopolato nel 2016, i collezionabili Rollinz, in riferimento al progetto sviluppato per conto di Brand Loyalty e veicolato da Esselunga, per la “straordinaria capacità di progettare prodotti altamente collezionabili e con una tecnologia unica, avendo creato un fenomeno di mercato e social senza precedenti”.

 

Per la categoria Teens, il premio è andato al brand Barbie, gestito in Italia da Victoria Licensing & Marketing per conto di Mattel, con riferimento al progetto per Tezenis, per “la completezza dell’estensione della marca in un segmento teens, con integrazione tra retail, social e sviluppo prodotto e per la capacità di estendere un brand iconico in un’area adulta e renderlo fortemente aspirazionale, in una categoria di grande appel per il target”. Per la categoria Adults, il riconoscimento è stato assegnato al brand I Puffi, gestito in Italia da The Licensing Company CAA – Global Brands Group, con riferimento al progetto di Forma Italia – Egan, per “la capacità di interpretare una property come i Puffi attraverso un trattamento stilistico adulto e ricercato, con una qualità del prodotto particolarmente alta e in grado di interpretare gli stati d’animo del consumatore”.

 

Il Premio Speciale è andato al brand Despicable Me – Franchise Minions, gestito in Italia nel biennio 2015-16 da CPLG Italy, per “la totale trasversalità del target, dai più piccoli ai più grandi e per la scelta particolarmente coerente di tutti i licenziatari partner, anche di profilo internazionale, che hanno sviluppato prodotti ricchi di innovazione e tecnologia”. La Menzione Speciale per il Retail è stata invece assegnata al brand Trolls, gestito in Italia da Planeta Junior Italia, per “una vasta progettazione di accordi con il retail e per la capacità di coprire in maniera mirata tutte le categorie di distribuzione, ideando anche progetti esplosivi dedicati e di impatto in ogni punto vendita selezionato”. La Menzione Speciale per la Property rivelazione dell’anno 2015-16 è andata infine al brand PawPatrol, gestito in Italia da Viacom International Media Networks Italia, per “il completo trattamento della property a livello multipiattaforma e la piena penetrazione su tutte le categorie”.

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità